Privacy Area

La policy Consodata

La qualità del trattamento dei dati incide sulla qualità della relazione con il cliente.

La raccolta e il trattamento dei dati costituiscono il core business di Consodata che cura con particolare attenzione le modalità di tale trattamento e si impegna a far sì che lo stesso avvenga nel rispetto dei diritti degli interessati e della normativa vigente; si impegna ad adeguare prontamente la propria policy alla situazione normativa degli ultimi anni (particolarmente mutevole) anche intervenendo sui propri sistemi informativi.
Oltre a ciò Consodata fornisce ai propri clienti - quando richiesto - una puntuale consulenza privacy specifica, avendo istituito al proprio interno una struttura dedicata al rispetto degli adempimenti in materia di privacy.
I dati presenti negli archivi Consodata sono stati raccolti con l’espresso consenso dell’interessato o da archivi pubblici, conformemente a quanto disposto dal Codice Privacy.
 

La normativa vigente

Il trattamento dei dati personali è disciplinato in Italia dal Regolamento privacy europeo UE 2016/679 (“GDPR”), efficace dal 25 maggio 2018, nonché da quanto verrà indicato nel testo di Coordinamento tra il GDPR e  il decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice privacy”) e dai Provvidenti in vigore emessi dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali (“Garante privacy”)
L’intera normativa in materia stabilisce, tra l’altro, regole e responsabilità molto precise per tutte le aziende che trattano dati personali per qualsiasi finalità, compreso il marketing diretto.
In particolare, il GDPR va accolto come una grande opportunità, perché divenendo più trasparente e corretto il rapporto con gli interessati, anche la qualità dei dati è destinata a migliorare.

Tra le previsioni in materia di privacy, è importante citare l’istituzione del Pubblico Registro delle Opposizioni (P.R.O.) che rappresenta un nuovo servizio concepito a tutela del cittadino, il cui numero è presente negli elenchi telefonici pubblici, e che iscrivendosi a tale Registro non riceverà più telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato.
L’istituzione del Pubblico Registro delle Opposizioni implica infatti che, per le azioni di telemarketing, sia possibile contattare le anagrafiche di fonte telefonica, sia di Privati che di Aziende, che non si siano iscritte presso il Registro e che quindi sia assolutamente vietato contattare coloro che invece si sono iscritti.

Inoltre chi effettua la campagna di telemarketing deve essere accreditato presso il P.R.O. ed è obbligato a provvedere al confronto delle anagrafiche da contattare con il P.R.O (per escludere dalla campagna quelle che risultano iscritte al Registro) e al contatto delle stesse nei 15 giorni solari successivi.

Per maggiori informazioni visita anche i seguenti siti:
www.registrodelleopposizioni.it
www.garanteprivacy.it

Voci correlate

 

Database per il direct marketing

Consulta gli archivi Consodata Consumer e Business disponibili, nel rispetto della normativa sulla privacy, per le azioni di comunicazione diretta offline e online.

Contatti

Contatti Consodata

Per ogni domanda o per ricevere maggiori informazioni, scrivi a info@consodata.it, oppure compila il form per rimanere aggiornato su tutte le nostre iniziative.
Vai

Wiki

  • Trattamento dei dati personali

    Si definisce trattamento qualunque operazione, automatizzata o meno, che riguardi la raccolta... Leggi

  • Consenso

    Nel caso di raccolta di dati presso l’interessato (per mezzo di coupon o azioni di telemarketing)... Leggi